Luca è morto dopo aver mangiato sushi

Luca Piscopo mangia sushi e nove giorni dopo il tragico epilogo: sotto accusa il titolare del locale e il medico

Foto social

Omicidio colposo. È questa l’accusa nei confronti del titolare di un locale del Vomero, quartiere di Napoli, dove Luca Piscopo, 15enne di un’altra zona della città, Soccavo, lo scorso anno ha mangiato sushi prime di morire nove giorni dopo.

Appena concluso il pasto il giovane si period sento male: vomito, diarrea e febbre alta. La Procura della Repubblica di Napoli aveva iscritto nel registro anche il medico che lo aveva avuto in cura e ora, a conclusione delle indagini, ha ipotizzato il reato.

Il locale è di un cittadino cinese di 55 anni e i genitori della giovane vittima vogliono vederci chiaro, sostenendo che Luca period sano come un pesce e non aveva nessuna malattia pregressa. Il medico gli base gli aveva prescritto una terapia domiciliare.

Luca muore dopo il sushi, la ricostruzione dei fatti

Period il 23 novembre 2021 quando Luca va nel locale in compagnia di alcune amiche. Avevano scelto la method “all you may eat” con la quale con 15 euro mangi tutto ciò che vuoi. Anche le altre persone presenti avevano accusato sintomi di intossicazione alimentare e per Luca il peggio sembrava essere passato dopo una settimana.

LEGGI ANCHE: Yara Gambirasio:…

Leave a Comment